Strumenti per Scrittori

Agenzia Letteraria, il punto di contatto tra autrici e case editrici

Maple Agency Agenzia Letteraria, il punto di contatto tra autrici e case editrici

L’argomento di oggi è incentrato sull’agenzia letteraria e sul suo ruolo nell’editoria. Sono certa che molte scrittrici e scrittori troveranno interessante l’articolo.

Come ho detto diverse volte, ho avuto a che fare con un paio di agenzie letterarie in passato. Parlo di una ventina di anni fa e, nonostante una di queste fosse molto grande, la mia esperienza fu davvero terribile.

Aldilà del fatto che il mio romanzo fosse buono o meno, su questo assolutamente non discuto. Probabilmente non ero nemmeno pronta per quel genere, ma è stato il come che non mi è piaciuto.

Non mi sono stati davvero di aiuto, anche se mi fornirono una scheda di valutazione, sulla quale stenderei un velo pietoso. ne sono uscita con l’idea che fossero solamente a caccia di denaro.

E sono certa che molte di voi che mi leggono la pensano allo stesso modo. Pare che al giorno d’oggi la maggior parte delle agenzie cerchino di guadagnare leggendo romanzi piuttosto che occupandosi di tutto il resto.

Inutile dire che me ne sono tenuta ben alla larga fino a circa un anno fa. Anche qui, approcciata molto sottilmente da un’agenzia letteraria che “sembrava” cercare manoscritti, ho finito per farmi una brutta, anzi bruttissima impressione.

Dopo aver detto che ero disposta anche a pagare per essere letta, non ho mai più sentito nessuno. Davvero personaggi strani.

Ero decisa a non avere più a che fare con nessuno di loro anche se, bisogna ammetterlo, l’agente letterario è un anello di congiunzione tra autori e case editrici

Storytelling sulla mia esperienza con le agenzia letterarie

Come ho detto, dopo aver avuto queste spiacevoli esperienze, quella peggiore dopo aver pagato perché leggessero, ero ben decisa ad arrangiarmi da sola.

La cosa che più mi faceva specie era che non riuscivo a trovare un agente letterario serio che si mettesse “al lavoro”.

Non sono proprio l’ultima arrivata. Ho pubblicato oltre mille e cinquecento racconti e romanzi brevi su riviste femminili. Alcuni miei romanzi autopubblicati hanno venduto migliaia di copie e decine di migliaia sono le pagine lette con il sistema Kindle Unlimited.

Cosa cerca un agente letterario in un autore? Se devo essere onesta ad un certo punto ho smesso di chiedermelo e sono andata avanti per la mia strada.

Non ho più cercato un editore, in fondo pubblicare in self non è affatto male. Poi però ho cambiato idea e ho contatto un editore. Uno solo è ho ottenuto un contratto di edizione di tutto rispetto.

Ora sto lavorando su questo romanzo, che uscirà credo tra circa sei mesi.

Perché un’agenzia letteraria

Scrivo moltissimo, si può dire che non faccio altro, a parte leggere. Ho bisogno di una persona fidata che faccia il lavoro “sporco” per me.

Voglio solo scrivere! Non voglio essere l’agente di me stessa. Voglio impiegare tutte le mie energie per scrivere e non preoccuparmi di tutto il resto.

Poi ho conosciuto Tea Pecunia che è una consulente editoriale ed è stata un’affinità elettiva che ha cambiato le mie prospettive, una donna splendida e una professionista eccezionale.

Innanzitutto avere una persona che legge il tuo libro e ti dice onestamente cosa ne pensa è un LUSSO. Gli amici, i parenti, non leggono in modo professionale. Cosa invece assolutamente necessaria.

Una consulente letteraria ti aiuta anche a migliorare il romanzo, dove necessario e ti suggerisce/consiglia al meglio. Questo non significa che ti fa stravolgere ciò che hai scritto.

Tea ha una grandissima esperienza e ti aiuta nel modo migliore. Inoltre ti sostiene e ti supporta nei momenti di “crisi esistenziale”.

Agenzia Letteraria Maple Agency, il punto di contatto tra autrici e case editrici

Attraverso lei ho conosciuto Paola di Martino e Marzia Patti che sono diventate a tutti gli effetti le mie agenti. L’agenzia si chiama MapleAgency. Nel sito trovi tutte le informazioni e anche le case editrici con cui collaborano.

Sono giovani, propositive e soprattutto si prendono cura dell’autore. Offrono moltissimi servizi, ovviamente a pagamento e come è giusto che sia. Ma sono oneste, non sparano a zero sull’autore e leggono tutto ciò che ricevono.

Hanno anche contatti con l’estero, per poter ampliare gli orizzonti. Quindi… cosa chiedere di più?

Mi sono affidata a loro perché mi hanno fatto una buonissima impressione. Nei prossimi giorni pubblicherò maggiori informazioni e magari anche un’intervista per farvi conoscere meglio chi sta dietro la Maple Agency.

Agenzia Letteraria, il punto di contatto tra autrici e case editrici Mapleagency

Se vuoi contattarmi puoi farlo attraverso il modulo nel blog, oppure via mail o sui miei social, li trovi qui sotto.

Marina Galatioto

 

marina galatioto instagram    marina galatioto facebook marina galatioto facebook

 

marinagalatioto

Marina Galatioto, scrittrice e blogger, giornalista e sceneggiatrice scrive per molte riviste di narrativa femminile, collabora con alcuni settimanali e scrive su moltissimi blog online. Si occupa di social media e marketing per aziende e sta organizzando alcuni corsi di scrittura online e per farsi conoscere.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento