26 Ott '14

marinagalatioto

Marina Galatioto, scrittrice e blogger, giornalista e sceneggiatrice scrive per molte riviste di narrativa femminile, collabora con alcuni settimanali e scrive su moltissimi blog online. Si occupa di social media e marketing per aziende e sta organizzando alcuni corsi di scrittura online e per farsi conoscere.

0 Shares

Scrivere per comunicare, scrivi se hai qualcosa da dire

Scrivere per comunicare

Scrivere per comunicare

Si scrive per comunicare qualcosa. Sempre. Se non si ha niente da dire meglio non scrivere nulla piuttosto che qualcosa che non comunica niente a chi legge. Ecco cosa intendo.

Molto spesso si hanno delle scadenze, o l’esigenza di pubblicare qualcosa per destare l’interesse del pubblico, oppure per tenerlo vivo. Ma scrivere solamente per riempire spazi, righe o articoli non ha alcun senso.

Scrivere per comunicare

Si può scrivere praticamente di ogni cosa che, state sicuri, qualcuno l’ha già scritta prima di voi. In qualche modo c’è già. Ed è abbastanza naturale perchè è difficile inventarsi qualcosa che MAI NESSUNO ha pubblicato prima.

Però è differente il MODO in cui lo scrivete, oppure il punto di vista, che in questo caso sarà il vostro e di nessun altro. Proprio questo fa la differenza, insieme a quei piccoli dettagli che per voi sono importanti e magari per un altro assolutamente insignificanti.

Di qualunque cosa scriviate fatelo perchè volete comunicare qualcosa, anche fosse “solo” il vostro punto di vista. Per qualcuno, o forse molti, sarà importante e farà la differenza.

Quindi scrivere per comunicare è una delle cose che dovete assolutamente tener presente. Che vi dedichiate alla moda e vogliate diventare la più famosa fashion blogger, o vogliate avere un blog per i nerd.

E se parlate di qualcosa che ha già detto qualcun altro trovate anche solo un particolare che non ha riportato nessuno. Quella che nel campo giornalistico chiamano “esclusiva”.

Molto spesso “l’esclusiva” può essere data dal punto di vista o dalla popolarità di chi parla, questo quando si diventa un punto di riferimento per tanti. In rete si trovano tantissimi blog, punti di vista, video, tutorial, opinioni e quant’altro, ma cosa fa la differenza tra tutti?

Scrivere per comunicare, ma se non hai in mente niente da dire?

Può capitare anche questo, perchè no? È un po’ come il blocco dello scrittore. Guardate una pagina bianca, un post vuoto e vi chiedete “e adesso cosa mi invento?”

Si può curiosare qui e là, magari un argomento già trattato catturerà il vostro interesse e vi farà venire in mente che c’è altro da dire, o voi ne sapete di più. Ecco che prende forma l’idea! La vostra idea.

Rendete nuova ogni cosa che scrivete, utilizzate il vostro stile scrivete sempre per dire qualcosa!!!!! Scrivere è come parlare. Ci sono persone che parlano e alla fine vi rendete conto che non hanno detto nulla, solo parole senza senso.

Vi è mai capitato di chiedervi alla fine di un discorso, cosa volevano dire? Nella scrittura è proprio lo stesso!

 

About marinagalatioto

Marina Galatioto, scrittrice e blogger, giornalista e sceneggiatrice scrive per molte riviste di narrativa femminile, collabora con alcuni settimanali e scrive su moltissimi blog online. Si occupa di social media e marketing per aziende e sta organizzando alcuni corsi di scrittura online e per farsi conoscere.

Related Posts

Lascia un commento