24 Lug '16

marinagalatioto

Marina Galatioto, scrittrice e blogger, giornalista e sceneggiatrice scrive per molte riviste di narrativa femminile, collabora con alcuni settimanali e scrive su moltissimi blog online. Si occupa di social media e marketing per aziende e sta organizzando alcuni corsi di scrittura online e per farsi conoscere.

6 Shares

Google Page Rank in disuso, ormai è storia

Google page rank

Il Page Rank ormai da alcuni mesi non solo non è più visibile, ma non serve più. Quale ruolo aveva? Se pensi che sia ancora importante per il tuo blog, o sito, ecco perchè non è così.

Giusto qualche tempo fa una collega si vantava con altre di quanto fosse alto il suo PageRank forse non sapendo che non ha più alcun valore.

Ma com’era il Page Rank e perchè ci tenevano tanto

Ogni SEO che si rispetti sapeva che il Page Rank rappresentava l’importanza del sito all’interno della rete. Chi lo aveva più alto era tra gli eletti.

Questo però fece nascere tanti escamotage per ottenerlo. C’erano blog e siti che facevano scambio link, che tentavano di aggirare l’ostacolo ricorrendo a mezzi non tanto professionali quanto utili.

Era una tutta una scalata al successo, o potremmo dire una “scalata al Page Rank di Google“. Sembrava che tutto girasse attorno a quello e quindi tutto era utilizzato per giungere allo scopo.

Insomma qualità degli articoli, argomenti, lunghezza dei post, fotografie originali, testi non copiati, tutto sembrava passare in secondo piano. Il link la faceva da padrone. Che poi in realtà erano di valore solamente quelli che provenivano da siti di un certo valore.

Ovviamente tutto ciò non è passato inosservato e il Page Rank ha cominciato a venire rivalutato da Google. L’introduzione di nuovi parametri ha reso questo valore del tutto marginale. Quindi che il blog o sito abbia un Page Rank alto non significa quasi più nulla.

L’hanno sfruttato SEO e professioni del settore vendendo posizionamento, questo sì.

Sarà ricordato e farà parte della storia, questo è innegabile, ma ora il valore di un sito, o blog, non potrà essere definito dal PageRank.

A dire il vero è da parecchio che non è più così (ha iniziato ad andare in disuso dal 20139, forse non tutti lo sanno, probabilmente gli investitori in spazi pubblicitari sì. O almeno alcuni che tengono conto di quei valori sottovalutati fino ad ora.

Sarà proprio per questo che alcuni blog ricevono offerte interessanti da inserzionisti e altri no.

Alcune informazioni sul PageRank

Algoritmo progettato da Larry Page, co-fondatore di Google, da cui il nome. Con una scala da 0 a 10 stabiliva il valore di una pagina web. Questo valore era calcolato in base al numero e alla quantità di link di altre pagine web a quella pagina. Più la pagina aveva verso di lei link di qualità più aveva valore.

Questo fece nascere la compra-vendita di link e backlink (te ne parlo in un prossimo articolo) che, a mio parere, ha rovinato il mercato è il vero valore di blog e siti.

Segui gli articoli del blog su Facebook,TwitterPinterestTumblrInstagramGoogle+ sulle mie pagine o quelle di MondoBlogger  o ComeScrivere.

 

About marinagalatioto

Marina Galatioto, scrittrice e blogger, giornalista e sceneggiatrice scrive per molte riviste di narrativa femminile, collabora con alcuni settimanali e scrive su moltissimi blog online. Si occupa di social media e marketing per aziende e sta organizzando alcuni corsi di scrittura online e per farsi conoscere.

Related Posts

Lascia un commento