2 Apr '17

marinagalatioto

Marina Galatioto, scrittrice e blogger, giornalista e sceneggiatrice scrive per molte riviste di narrativa femminile, collabora con alcuni settimanali e scrive su moltissimi blog online. Si occupa di social media e marketing per aziende e sta organizzando alcuni corsi di scrittura online e per farsi conoscere.

1 Shares

I Contest e i Giveaway in Italia, sono legali?

giveaway e contest

Fashion Blogger, Food Blogger, Autori, organizzano giweaway e contest nei quali, una fra tutte, perché per la maggior parte vedono la partecipazione di pubblico femminile, vince un premio. Ma questi concorsi sono legali?

La risposta purtroppo è no. Non lo sono.

Anche i giveaway e i contest dove i premi sono piccoli devono seguire le leggi e regolamentazioni dei concorsi in generale. A meno che il premio non abbia un valore inferiore a 1 o 2 euro.

La legge italiana dice che ogni contest e give away (letteralmente significa dare via e spesso viene, come dicevo, organizzato da fashion blogger e make up artist, nonché da scrittori per farsi conoscere) deve essere organizzato con il supporto di un notaio e della Guardia di Finanza.

Questo per fare in modo che l’estrazione sia legale, che non avvengano truffe e cose simili. Per cui o regalate qualcosa che ha un valore inferiore ai 2 euro, oppure non organizzate nessun concorso. Se una persona arrabbiata per la mancata vincita facesse una denuncia paghereste multe salatissime.

Contest e GiveAway sui Social

Forse non lo sapevate, ma sui Social è proibito organizzare Giveaway con la raccolta delle email e dei dati delle persone. Quindi dovreste dare informazione del contest sui social. E da qui fare in modo che la persona sia dirottata su una landing page, affinché i suoi dati vengano raccolti al di fuori della piattaforma social.

Questo vale per tutti, da Facebook a Twitter.

Inutile dire che la maggior parte dei contest e Giveaway che trovate in rete non sono per niente legali. Il problema è sicuramente vasto e le leggi italiane non aiutano per nulla.

L’unica possibilità per organizzare concorsi legali è rivolgersi a società che vi mettono a disposizione piattaforme (a pagamento) con le quali rendere i vostri contest e giveaway legali e sicuri, per voi.

Le soluzioni sono solo 3

giveaway e contest

La prima, come dicevo, è di offrire premi con un valore al di sotto di 1 o 2 euro, ma non per premio, in totale! Significa che il contest può avere un solo premio di valore molto basso.

Le altre due soluzioni sono:

  • premiare TUTTI (che potrebbe costarvi un botto, ma potrebbe essere una soluzione di marketing eccezionale per far conoscere il vostro prodotto) oppure
  • non premiare NESSUNO. Che mi sembra bruttissimo.

A questo punto avete le informazioni di base per decidere cosa fare, nei termini della legalità.

So che è assurdo, ma è così. Come capisco perfettamente che, una fashion blogger che voglia regalare alle sue follower un rossetto del valore di pochi euro, non voglia spendere come minimo cento euro per organizzare un contest.

Se qualcuno di voi ha trovato una soluzione alternativa, e legale, ci informi. Gliene saremo davvero grate!

Leggi gli altri articoli del blog, seguimi su FacebookTwitterPinterestTumblrInstagramGoogle+ sulle mie pagine o quelle di MondoBlogger o ComeScrivere.

Scrivimi e commenta, mi farà piacere leggerti. Se hai suggerimenti e idee condividile con noi!

 

photo credits | The Beauty Closet

About marinagalatioto

Marina Galatioto, scrittrice e blogger, giornalista e sceneggiatrice scrive per molte riviste di narrativa femminile, collabora con alcuni settimanali e scrive su moltissimi blog online. Si occupa di social media e marketing per aziende e sta organizzando alcuni corsi di scrittura online e per farsi conoscere.

Related Posts

Lascia un commento