24 Apr '12

marinagalatioto

Marina Galatioto, scrittrice e blogger, giornalista e sceneggiatrice scrive per molte riviste di narrativa femminile, collabora con alcuni settimanali e scrive su moltissimi blog online. Si occupa di social media e marketing per aziende e sta organizzando alcuni corsi di scrittura online e per farsi conoscere.

0 Shares

Come scrivere un curriculum efficace

come scrivere un curriculum vitae

come scrivere un curriculum vitae

Da un po’ di tempo per scrivere i curriculum si utilizza il modello europeo, una specie di gabbia, un modello uguale per tutti, nel quale si inseriscono i propri dati.

È pratico perchè contiene tutte le domande cui è necessario rispondere e che sono di interesse per chi lo riceve.

Personalmente lo trovo un po’ asettico, ma nulla vieta di utilizzare questo modello e poi “elaborarlo” un po’ tanto da personalizzarlo. Iniziamo dalle basi. Naturalmente le prime cose da scrivere sono informazioni quali nome, cognome, data di nascita, residenza.

Potete farlo seguendo il curriculum europeo. In genere se ne compila uno e poi lo si spedisce a tappeto, però questo sistema veloce può risultare poco mirato. Il curriculum, anche se di base contiene sempre le stesse informazioni, dovrebbe essere indirizzato ad una precisa persona, azienda o posto.

Una cosa importantissima è NON esagerare scrivendo cose non vere. È facile non solo effettuare controlli, ma capire se una persona ha veramente le competenze che dice di possedere.

Piuttosto mettete in evidenza le competenze che più si armonizzano o possono interessare l’interlocutore cui vi state rivolgendo.

Ci sono agenzie che propongono di scrivervi il curriculum, che il denaro investito porterà a colloqui. Dicono anche che un cv dovrebbe essere mirato. Non si può però farsi scrivere un curriculum per ogni azienda cui intendiamo spedirlo.

Per cui ciò che è necessario fare è prima di tutto prestare attenzione a come scriverlo. Cercate di essere neutrali. Non esaltate le vostre competenze, ma nemmeno sminuitele.

Citate tutti gli studi che avete fatto, le esperienze lavorative, i riconoscimenti ottenuti, gli avanzamenti di carriera. Date informazioni su voi stessi: ad esempio se vi piace lavorare in squadra, se vi sentite adatti per un determinato lavoro e perchè.

Chi legge deve farsi un’idea di voi, di come siete, di cosa sapete fare. Fornite info generali che possano far capire il vostro carattere. Non proponetevi per lavori che sapete non vi piacerebbero o per cui non vi sentite pronti soltanto per aumentare il numeri di CV spediti.

E sopratutto quando lo spedite allegate insieme una lettera di presentazione. è un gesto di cortesia ed educazione. Ci vuole poco. Dite che allegate il vostro CV. Ringraziate per l’attenzione e il tempo che vi hanno dedicato. Cortesia ed educazione aprono molte porte, come è giusto che sia perchè ad ognuno di noi piace essere trattato con le dovute maniere.

 

 

About marinagalatioto

Marina Galatioto, scrittrice e blogger, giornalista e sceneggiatrice scrive per molte riviste di narrativa femminile, collabora con alcuni settimanali e scrive su moltissimi blog online. Si occupa di social media e marketing per aziende e sta organizzando alcuni corsi di scrittura online e per farsi conoscere.

Related Posts

Lascia un commento